Come installare e configurare Google Chrome

Avete bisogno di un browser gratuito e veloce che sostituisca quello di default in Windows 10? Bene, in questo articolo vi spiegheremo come installare Google Chrome e impostarlo come predefinito per le vostre ricerche.

Vediamo insieme come procedere tramite il browser predefinito di Windows 10 ovvero Microsoft Edge:

Scaricare chromeJPG

  • A questo punto inizierete  a scaricare il file ChromeSetup.exe. Al termine del download vi basterà cliccare sul tasto “Esegui” per partire con l’installazione, oppure sul tasto “Salva” e successivamente “Apri cartella” per visualizzare il file salvato (Es. per installare Google Chrome in un secondo momento)

Salva esegui chormeJPG

 

NB. Se dovesse comparire la schermata “Controllo account utente – Vuoi consentire a questa app di apportare modifiche al dispositivo?” cliccare sul tasto “Sì” per continuare.

  • Dopo aver avviato l’eseguibile vi compariranno a video alcune schermate che vi mostreranno lo stato di avanzamento dell’installazione

CatturaJPG

Cattura2JPG

Al termine dell’installazione vi ritroverete con la seguente schermata:

Pagina iniziale chromeJPG

Avrete 2 possibili configurazioni:

1.     Cliccare sul tasto “Inizia” per procedere con una nuova configurazione:

  a.     Selezionare le app da voler aggiungere ai preferiti e cliccare sul tasto “Avanti”

Configurazione iniziale 1JPG

  b.     Scegliere uno sfondo e cliccare sul tasto “Avanti”

Configurazione iniziale 2JPG

  c.       Per Impostare “Google Chrome” come browser predefinito cliccare sul tasto “Imposta       come predefinito”

Configurazione iniziale 3JPG

  d.     Cliccare sull’applicazione impostata su “Browser Web”

Apri impostazione predefinitoJPG

  e.     Selezionare “Google Chrome” e al termine chiudere la pagina delle impostazioni di     Windows (Cliccando sulla “X” in alto a destra Chiudi riduci ingrandisciJPG)

Chrome predefinitojpg

  f.       Chiusa la schermata delle impostazioni vi ritroverete a dover decidere se continuare      accedendo con il vostro Account Gmail o crearne uno nuovo cliccando sul tasto      “Continua”oppure procedere senza un account cliccando sul tasto “No grazie”.

FineJPG

 

2.     Cliccare “Sei già un utente Chrome? Accedi” per accedere con il proprio account “Gmail”. Questo vi permetterà di sincronizzare/recuperare i dati presenti su tutti gli altri dispositivi già collegati.

  a.     Accedere con il proprio Account Gmail (Indirizzo email e password)

accediJPG

accedi passwordJPG

  b.     Nel caso in cui non vogliate attivare la sincronizzazione cliccare sul tasto “Annulla”,     altrimenti cliccare sul tasto “Sì, accetto” per attivare la sincronizzazione (cliccare sul     tasto “Impostazioni” per modificare le gestione dei dati da sincronizzare)

Attivare sincronizzazioneJPG

NB. Nel caso in cui abbiate cliccato su “Impostazioni” vi basterà cliccare su “Gestisci sincronizzazione” per abilitare/disabilitare i dati di Chrome da sincronizzare su questo PC.

Gestisci sincronizzazioneJPG

Gestisci sincronizzazione1JPG

 

 

Benfatto! Siete pronti per navigare a tutta velocità con il vostro nuovo browser!

 

Teniamo a precisare, inoltre, che non vi è nessuna garanzia:

Tutto quello che trovate in questo blog è scritto facendo ogni possibile sforzo per dare informazioni complete, esatte ed aggiornate. Tuttavia tali informazioni possono diventare rapidamente obsolete e comunque non vengono fornite con alcuna garanzia legale. Se le ripubblicate, lo fate a vostro esclusivo rischio e pericolo e sotto la vostra responsabilità. Analogamente, non ci assumiamo nessuna responsabilità su possibili danni causati dalle informazioni riportate nei nostri post. Tutte le informazioni riportate sono state prima testate e controllate da noi. Tuttavia un uso errato di tali informazioni può provocare danni al vostro PC. Pertanto se decidete di seguire i nostri post lo fate a vostro rischio e pericolo. In entrambi i casi, noi non ci assumiamo nessuna responsabilità. L’utilizzo e/o ripubblicazione di tutte o parte delle informazioni riportate in questo blog, costituisce accettazione di queste condizioni.

Autore articolo: Antonio Percuoco